Wassup

WassUp è l’ultimo, ottimo, plugin per WordPress creato da Michele. Serve per avere dettagli in tempo reale dell’attività dei visitatori sul proprio sito fatto con WordPress.

WassUp raccoglie e mostra moltissimi dati dai vostri utenti come:
– ip / hostname
– referer
– spider
– motori di ricerca di provenienza
– parole chiave utilizzate
– il numero della pagina del motore di ricerca (SERP)
– sistema operativo / linguaggio / browser
– pagine viste (cronologicamente e per sessione)
– lo UserAgent completo
– e molto altro

Qualche altra informazione la trovate sul blog di Michele, ovviamente. Ma si fa davvero prima a scaricare ed installare quest’ottimo plugin.

WordPress Plugin: tags4page

Michele c’ha preso gusto. Dopo il fantastico Nofollow Free di cui ho parlato pochi giorni fa, ha infatti appena pubblicato un altro plugin per wordpress (e anche questo, come quello, gliel’ho ispirato io).

Ma prima faccio un piccolo passo indietro.
Come sapete, è stato rilasciato da poche ore/giorni WordPress 2.3. Tra le novità offerte da questa nuova versione, c’è il supporto nativo ai tag. Quindi non ci sarà più bisogno di ricorrere a potenti ma anche complessi plugin come Ultimate Tag Warrior.

Però… c’è un piccolo però. Infatti i tag, in wordpress 2.3, possono essere applicati solo ai post e non alle pagine.

A meno che… non installi tags4page, il plugin per wordpress 2.3 che Michele ha appena scritto e messo online.

Con questo plugin, infatti, puoi taggare anche le pagine. Se quindi sei già passato a wordpress 2.3, approfittane ed aggiungi subito tags4page!

Update: download momentaneamente bloccato perché, pochi minuti dopo aver pubblicato questo post, Mik s’è accorto di un bug. Portate pazienza. In fondo, anche con contrattempi come questo, si tratta sempre di una cosa che vale più del suo prezzo 🙂

Update: problema risolto. Andate e scaricate 🙂

Alcune modifiche apportate a questo blog

Ho appena finito di apportare una serie di modifiche a questo blog.
Ho tradotto (quasi?) tutto il testo in inglese del tema (uso almost spring).
Ho riordinato un minimo le categorie (spostandomi un poco dalla logica del portale alla logica del tag).
Ho eliminato AdSense (che tanto non mi faceva certo campare…).
Qualche giorno fa avevo anche eliminato la rotazione banner in testa alle pagine.
Ho aggiornato Ultimate Tag Warrior, plugin per la gestione dei tag. E che ora permette anche di avere una pagina con il (o la? è maschile o femminile?) tag cloud.

I post più letti

Qualcuno di voi l’avrà sicuramente già notato. Ad ogni modo, da un po’ di tempo sto usando un plugin per WordPress, Top 10 posts and Views per post, che mostra i post più letti del blog (lo trovate in basso, sulla destra).
Premesso che comunque se fosse da considerare un sistema di statistiche sarebbe troppo grezzo, dato che conta ogni singolo hit, è comunque curioso scoprire come il post più letto sia quello (sulla bufala) sull’olio di colza. Poi, ora è passato un po’ il tormentone, ma anche il messenger di Moggi era tra i post più letti in assoluto.
[Per saperne di più…]

Tag: mi ci abitueró mai?

Boh, è inutile. Ogni volta che pubblico un post, mi dimentico di inserire i relativi tags. Mi ci abitueró mai? Insomma, non dimentico mai di selezionare la categoria piú adatta (che poi le categorie di questo blog meritino una bella revisione pesante non ci sono dubbi, ma é tutta un’altra storia…).

Per la cronaca (e soprattutto per tutti coloro che, di continuo, chiedono consigli al riguardo), uso il potentissimo Ultimate Tag Warrior, plugin per WordPress talmente potente che ci ho messo un bel po’ di tempo a capire come usarlo per bene 🙂

P.s. persino in questo post mi stavo scordando di inserire i tag!!! 😮