Sette motivi

L’AICEL (Amici italiani del Commercio Elettronico) ha lanciato una iniziativa che durerà tutta la settimana prossima, dal 28 novembre al 4 dicembre, chiamata Sette motivi.

Questa iniziativa ha lo scopo di promuovere il commercio elettronico in Italia, evidenziando sette buoni motivi per comprare online.

I “sette motivi” sono:

  1. Comodità
  2. Convenienza
  3. Scelta
  4. Originalità
  5. Tempo
  6. Tutela
  7. Privacy

Condivido in pieno tutti e sette i punti (che vengono ben spiegati nel sito ufficiale dell’iniziativa).
Non è certo un caso, infatti, se sono un acquirente online, prima ancora che un venditore.

Soprattutto, credo (o è solo una speranza?) che questa iniziativa possa aiutare a smontare alcuni falsi miti relativi all’e-commerce. In particolare mi sta a cuore il problema della sicurezza informatica, e di come questo problema viene normalmente percepito.

Parlerò dei “sette motivi” la prossima settimana. Un motivo al giorno, per dare il giusto spazio ad ognuno di essi.

Sinceramente, spero che l’iniziativa abbia successo. Spero che molta gente riesca a capire che l’e-commerce è una cosa buona, utile e sicura. Spero, ovviamente, che se ne parli molto, non solo tra gli esperti del settore (d’altronde, gli esperti del settore sanno già la verità, spesso).

In questa settimana, tutti i negozi aderenti faranno promozioni per invogliare l’utenza ad acquistare online, a superare quello che molte volte è un blocco psicologico alimentato da falsi miti, a capire quali e quanti vantaggi può avere l’acquisto online.

Ovviamente, anche Inari aderisce a questa iniziativa, regalando le spese di spedizione a chi fa una spesa di soli 40€ (cifra sufficientemente bassa da avere qualche possibilità di vendere in perdita…).
Ma le agevolazioni per i clienti saranno anche di altro tipo: c’è, per esempio, chi sconterà, per tutta la settimana, i propri gioielli. E c’è chi (questa idea mi piace proprio :)) offrirà una birra.

Al momento gli e-commerce che stanno aderendo all’iniziativa sono quasi 200.

Speriamo, come Inari, di avvicinare il maggior numero di utenti all’esperienza (che personalmente adoro) dell’acquisto online. Speriamo anche che tutti i negozi aderenti a “7 motivi” ottengano un bel risultato. Sarebbe un vantaggio per loro, per tutti i seri venditori online, e – the last but not the leastper i consumatori.

Comments

  1. Ciao ragazzi, vi ringrazio per avermi citato nel vostro sito innanzitutto ed inoltre volevo farvi i complimenti per il vostro e-com di specialità alimentari italiane. Come sapete anche io ho da poco aperto un e-com di prodotti tipici del piemonte per questo mi sento molto vicino a voi sia nel progetto che nelle aspettative.

    Grazie ancora !

  2. non darmi del Voi pero’ 🙂
    scherzo, e’ che questo e’ solo il mio blog personale. girero’ comunque i complimenti agli altri.

    per quanto riguarda il tuo e-comm, di nuovo complimenti per la trovata dell’offrire la birra 🙂
    e in bocca al lupo 😉
    ciao

Trackbacks

  1. […] keyword “sette motivi”. Di “Sette motivi” ne ho già parlato qui, e quindi tralascio. Google mostra però diversi sette motivi, nei risultati: non solo i […]

  2. […] di questo prezioso e utile strumento: l’e-commerce…. Approfondimenti: Aicel, 7 motivi, RaiNews

    […]

Speak Your Mind

*