Googlebombing

Il Googlebombing è tutt’altro che morto. Inevitabilmente, aggiungo.

Italia.it? Un sito di merda

Con vivi ringraziamenti a marketing routes.

Comments

  1. peraltro l’associazione è condivisibile… 😉

  2. Sul blog da me curato (marketing-intelligence) ho scritto ieri alcune mie riflessioni su questo momento di entusiasmo per la rete internet e per tutto quanto SEMBRA essere democrazia.

    Purtroppo numerosi blogger hanno scritto interventi sul portale Italia.it mossi da una rabbia quasi insana.

    I problemi della ridotta competitività del settore turistico italiano nascono lontano nel tempo (nella metà degli anni ’90), e non possono essere certo risolti da un portale web.

    http://marketing-intelligence.blogspot.com

Trackbacks

  1. […] Stefano Gorgoni e  Marketing […]

  2. […] da qui a voler fare un googlebombing con il tag nofollow ce ne passa, eh. Tags: blogging, googlebombing, […]

Speak Your Mind

*