Quest’estate avete avuto caldo?

Stanotte, causa insonnia, facevo zapping alla tv. Ad un certo punto mi sono fermato sul bel faccione di Giuliano Ferrara, giusto il tempo di capire l’argomento trattato o poco più (non saprei neanche dire il nome del programma). E l’argomento trattato era il clima ed il surriscaldamento globale.

Come lui stesso ha chiaramente detto, appartiene alla schiera dei “negazionisti” (relativamente all’imminente disastro climatico al quale sta andando incontro il nostro pianeta). E con grande onestà ha ammesso che le sue opinioni sull’argomento non sono esattamente scientifiche, quanto casomai empiriche.

Da poco si è conclusa la Conferenza Nazionale sui Cambiamenti Climatici. Inutile ricordare come questa conferenza ha, per l’ennesima volta (and counting…), sottolineato a quali rischi stia andando incontro il pianeta (con particolare attenzione all’Italia: era una conferenza nazionale, in fondo).

E Giuliano Ferrara, sempre ammettendo i suoi limiti di cui sopra (e anche altri, forse, ma non ricordo), ha riferito di aver fatto l’operazione più empirica che ci possa essere: ha ripensato alla temperatura che ha avvertito lui quest’estate e ha chiesto ad alcuni suoi amici che temperatura avessero avvertito loro. In un’unica parola, loro quest’estate hanno avvertito “fresco“.

Ora, io non sono certo famoso per un’eccellente memoria, ma sul fatto che “fresco” non sia il termine che sceglierei per definire la temperatura di quest’estate non ho molti dubbi. Inoltre, mi soccorre questo stesso blog, con un post nel quale parlavo proprio della temperatura.

Dato che nemmeno io, al pari di Giuliano Ferrara, sono un gran esperto di clima e ambiente, vorrei compiere la stessa operazione empirica e chiedere a voi: che temperatura avete avvertito, quest’estate?

Vediamo che ne viene fuori, su.

Hot line 118

Non ricordo di aver mai visto tante ambulanze girare come negli ultimi giorni. E d’altra parte, se la situazione è questa