Povero blogroll

Il blogroll è quell’elenco di blog che un blogger pubblica sul proprio sito per mostrare ai propri visitatori quali sono i blog che legge (quelli che legge di più, almeno, visto che, grazie all’uso dei feed reader, è possibile seguire senza grossi problemi ed in poco tempo anche duecento blog).

Il problema è che il blogroll non riceve molte attenzioni: che chi lo lascia invecchiare come si fa con un buon Barolo, chi lo abbandona come un cane in autostrada, chi lo elimina proprio per non doverci pensare più.
La crisi del blogroll, probabilmente, sta nel fatto che l’elenco di tutti i blog letti diventa, con il passare del tempo, un listone indigesto. Di conseguenza, si dovrebbe regolarmente aggiornarlo sia aggiungendo sia togliendo. Ma così facendo, rischierebbe di portare via troppo tempo.

Io non ho ancora deciso come regolarmi.
Ma certo il problema me lo pongo, perchè il mio feed aggregator contiene parecchi blog che non sono nel mio blogroll. Si, l’ho aggiornato pochi minuti fa aggiungendo un po’ di blog (tranquilli, tutti abbastanza mainstream, non ci trovate certo nuove perle rare, tra le novità), ma resta il problema di come comunicare ai miei lettori quali blog leggo. Potrei fare un export dell’opml, ma non sarebbe certo di facile lettura. E non vedo perchè un lettore dovrebbe aggiungere al proprio feed reader duecento blog sulla fiducia

Pensavo, quindi, di fare una pagina dove elenco tutti i blog che sono nel mio feed reader, e tenere nel blogroll in homepage solo pochi blog: quelli che leggo più spesso e/o volentieri in un dato momento. Riducendo la dimensione del blogroll, diventa più facile aggiornarlo (o almeno credo). Voi cosa mi suggerite di fare? Ai blogger che mi leggono chiedo: voi che soluzione avete adottato?

Comments

  1. Quello del blogroll è un problema cui penso da un pò di tempo …

    Credo che il principalo “contro” sia quello di cliccare, come dici tu stesso, sulla fiducia. Bisognerebbe fare in modo di creare una sorta di descrizione del blog linkato, visibile a primo impatto. Tuttavia questo contrasta con i vincoli grafici con cui tutti noi blogger abbiamo a che fare e che ci vengono imposti dai temi con sidebar, oggi molto in voga.

    L’idea di creare una pagina non è male, magari potresti aggiungerci, appunto una descrizione o qualche informazione aggiuntiva – sebbene questo ti potrebbe portare via tanto tempo quanto quello dedicato ad un’accurata gestione del blogroll stesso

  2. Interessante il problema del blogroll. Io ho iniziato da pochissimo tempo e proprio non sapevo cosa metterci. Mi sembrava assolutamente di nessun interesse una lista di 200+ blog. Un’idea che mi piace ma alla quale dovrei lavorare (oppure cercare in rete qualche wp plugin da parte di chi ci ha gia’ lavorato) e’ un blogroll casuale con massimo 5/6 blog. In alternativa sarebbe divertente se il blogroll potesse dipendere in qualche modo dagli articoli piu’ nuovi che ho pubblicato.

    Insomma, in generale a me pare una cosa un po’ statica. Sarebbe divertente se potesse essere in qualche modo un po’ piu’ “contestuale”.

  3. Per definizione, se devo aggiornarlo io, non lo farò.

    Io stavo pensando di raccogliere da qualche parte i post a cui metto la stellina su gugol rider. O un tag particolare. Così non ho niente in più da fare rispetto a prima, visto che le stelline le metto già.

  4. Io ho preso la decisione di togliere il blogroll e la gestione link di wordpress proprio per evitare di mettere 200 collegamente di cui neanche dieci riuscirei a certificare affidabilità.
    Per cui ho deciso di mettere al massimo 5 feed direttamente via widget.
    Se non riesco a dedicarmi a qualcosa che sta sulla mia homepage vuol dire che non è così importante da richiedere pixel, e la tolgo.
    Ogni tanto aggiungo qualcosa e valuto quanto viene vista/cliccata.
    Preferisco evitare di sovraccaricare il visitatore di informazioni inutili.

  5. Premetto che quello che accennava Luca
    “In alternativa sarebbe divertente se il blogroll potesse dipendere in qualche modo dagli articoli piu’ nuovi che ho pubblicato.” da quello che ne so su WP esiste già di default ma quoto seriamente ormai quello che ha scritto Luca Sartoni “Se non riesco a dedicarmi a qualcosa che sta sulla mia homepage vuol dire che non è così importante da richiedere pixel, e la tolgo.”
    Dal canto mio ora, grazie MUST! 🙂 che hai sollevato il problema, mi sa che dal mio blog sparirà il blogroll e magari più avanti (forse) potrei dedicare solamente una paginetta per i link ai blog che leggo con relativa descrizione… ecco quello che farei io 😉

  6. se devo linkare “solo” i blog che leggo, con tanto di descrizione, non finisco piú. é questo il dramma 😉

  7. Io invece ritengo i blogroll un utile strumento se usato con metodo: ad esempio se io ho un sito che diffonde idee politicamente di centro non inserisco tra i blog consigliati tutti quelli che aggiungono sul proprio sito il barner.
    Consiglierei questo.

  8. Virgilio perdona la mia ignoranza: cos’é il barner?

Speak Your Mind

*