Com’è andato il SES?

Il 12 aprile scrivevo sul blog di Marco Fontebasso:

visto il costo non proprio alla portata di tutti, si dovrebbe decidere (e soprattutto rendere chiaro a chi si iscrive) se il SES sarà una manifestazione per potenziali (grossi) clienti che vogliono capire bene cosa e come fare per avere una seria visibilità online, e quindi capire anche come giudicare una sem agency invece di un’altra, poter insomma fare una scelta veramente consapevole; oppure se sarà per chi ci deve mettere le mani.

Perché in questo secondo caso, il livello tecnico del SES dovrà essere non elevato, ma elevatissimo.

Se si fanno spendere un sacco di soldi a volenterosi e bravi ragazzi che fanno SEO per poi raccontargli due nozioncine messe in croce, beh… meglio non farlo.

Chi è stato al SES appena concluso a Milano mi racconta com’è andata?

Comments

  1. Se lo consideriamo un momento di incontro con gli operatori, trovo che possa andare, anche se 1000 euro per incontrarsi mi sembrano molti.
    Come formazione, invece, avrei molto da dire.
    Per fortuna che grazie all’impegno personale di vari relatori, nell’ultima giornata s’è un po’ risollevato.

  2. Qualcosina l’ho scritto sul mio blog, per riassumere per un pò, a me la cosa è piaciuta e alcuni interventi sono stati anche interessanti (sopratutto il secondo giorno). Come mi dicevano alle superiori… ah ecco : “il ragazzo è bravo, ma non si applica, e potrebbe fare di più” 😉

Trackbacks

  1. SES 2007: un flop? ha detto:

    […] ha fatto una raccolta di link utili sull’argomento, oppure leggere il pensiero di Stefano, in attesa di segnalare altre impressioni a caldo o a freddo di quelli che seguiranno. Social […]

  2. […] di Marketing Routes e Stefano i quali, sebbene non fossero presenti, raccolgono commenti e impressioni nei rispettivi […]

Speak Your Mind

*