Come far funzionare il mod rewrite con Ultimate Tag Warrior

Se usate Ultimate Tag Warrior per gestire i tag sul vostro blog WordPress potreste incontrare problemi qualora abilitiate il mod rewrite per i tag (dal pannello di WordPress, Options -> Tags).

Per motivi che non mi metto a spiegare perché non sono neanche sicuro di averli capiti appieno io, potreste ricevere un error 404 quando visitate la pagina di un tag in locale (ad esempio, www.vostroblog.com/tag/bug/).

All’inizio cercavo la soluzione all’interno del file .htaccess, ma in realtà mi sono accorto che è sufficiente ricostruire la struttura dei permalink (Options -> Permalinks) dopo aver abilitato il mod rewrite per i tag.

Qualora continuiate a ricevere error 404, provate, prima delle due modifiche via pannello di cui sopra, ad inserire nel file .htaccess queste due righe (subito dopo la riga “RewriteBase /”):

RewriteCond %{REQUEST_URI} ^(/tag)
RewriteRule ^tag/(.*)/$ /index.php?tag=$1 [L]

Ma nonostante questa sia una soluzione che ho trovato in giro per Internet, ho verificato (anche su questo stesso blog) che non è sempre un passaggio necessario.

Comments

  1. Non c’entra niente con questo post, Stefano, ma ho una domanda da farti. Per un paio di articoli ho ricevuto i commenti (e quindi le visite) di personaggi “illustri” citati nei post o il cui blog tratta dello stesso argomento di cui mi sono occupato io.
    Ho dedotto che hanno un Feed che li aggiorna sull’uso di una determinata parola chiave in un sito qualsiasi del web. Sai qual è il programma che potrebbero usare? (Non credo che usino tutti i giorni Google per fare la ricerca: io ho provato con una parola chiave ma fino a pag. 10 Google non citava il mio blog).

  2. ciao Maurice,

    potrebbero tranquillamente usare il feed di risultati di ricerca da google blogsearch o di technorati, ad esempio.

    se fai una ricerca vedi poi, su google blogsearch, un ‘iscriviti: atom|rss’, su technorati un ‘subscribe’.

    immagino usino questo metodo.

  3. Ricordo che ho tribolato un po’ anch’io, da niubbo di UTW, a capire che bisognava ricostruire i permalink per far funzionare l’ambaradàn. E poi aggiornare manualmente l’.htaccess. (Che non è writable da Apache. Perlomeno sul mio blog). Sapere che non sono il solo ad aver problemi a smanettare sul wordpress-accrocchio mi consola. LOL

Rispondi a Stefano Annulla risposta

*